Prevenire l'invecchiamento: come prendersi cura del corpo?

Prevenire l’invecchiamento: come prendersi cura del corpo?

10 semplici consigli per rallentare il normale processo di invecchiamento e preservare la nostra salute e bellezza più a lungo

Una dieta colorata e ricca di antiossidanti, una routine di allenamento che preveda l’utilizzo di pesi e trattamenti non invasivi quali l’innovativo Body Relase: questi sono soltanto alcuni degli accorgimenti anti-invecchiamento più efficaci, a patto che siano messi in pratica con costanza e pazienza.

L’invecchiamento è un processo naturale che tutti -volenti o nolenti- ci troviamo ad affrontare nel corso della nostra vita. D’altronde, non si tratta di altro che di un processo biologico naturale complesso e multifattoriale che avviene in maniera graduale in tutti gli organismi viventi ed ha avvio nella prima età adulta.

In particolare, tra gli aspetti principali dell’invecchiamento troviamo una progressiva riduzione della capacità delle cellule di dividersi e di funzionare correttamente, e dunque di riparare i danni insorti e resistere agli eventi avversi.

Tutto questo è in parte dovuto all’accorciamento dei telomeri, le strutture che proteggono le estremità dei cromosomi, ma anche all’azione dei radicali liberi, molecole instabili prodotte dal metabolismo cellulare e dall’esposizione a stress ambientali come i raggi UV e l’inquinamento, ma anche da uno stile di vita poco sano e attivo, caratterizzato da alti livelli di stress e sedentarietà, così come da un’alimentazione basata su cibi ricchi di grassi saturi e ultra-processati e povera di fibre, tutti fattori che possono danneggiare le cellule e il DNA, accelerando il processo di invecchiamento.

Gli effetti dell’invecchiamento sul corpo e come contrastarli

Il risultato più visibile del processo di invecchiamento è in primo luogo un’alterazione nei tessuti, inclusi pelle, muscoli e ossa, che con l’avanzare degli anni perdono elasticità e densità. La pelle diventa così più sottile e perde di tono, portando alla formazione di rughe e linee sottili. Al tempo stesso, il metabolismo rallenta, influenzando la capacità del corpo di bruciare calorie e mantenere una massa muscolare adeguata, portando spesso a un aumento nella quantità di grasso addominale e, più in generale, ad un peggioramento della composizione corporea e ad una maggiore difficoltà nel mantenere un peso sano.

Senza contare che con il passare del tempo i livelli di alcuni ormoni, come estrogeni e testosterone, diminuiscono, influenzando l’energia, l’umore e lo stato di salute generale e portando nelle donne alla tanto temuta menopausa. Infine, l’invecchiamento può indebolire il sistema immunitario, rendendo il corpo più suscettibile alle infezioni e alle malattie croniche.

Se quanto elencato è inevitabile, la buona notizia è che possiamo comunque mettere in atto diversi accorgimenti -sia in campo alimentare che per quanto riguarda il movimento, la cura della nostra pelle e, più in generale, il nostro stile di vita-in grado di produrre eccellenti risultati nel rallentare questo processo. Con un approccio olistico e multidimensionale, possiamo infatti tenere a bada e contrastare quella serie di cambiamenti fisici, chimici e funzionali normalmente associati al trascorrere del tempo, preservando non solo la nostra salute fisica e cognitiva, ma anche un aspetto disteso e giovanile più a lungo.

Ecco quindi dieci semplici consigli per prenderci cura del nostro corpo e vivere con più serenità il passare degli anni. Il tutto tenendo sempre a mente che sentirsi giovani non è solo una questione estetica, ma anche e soprattutto di salute!

Come prevenire l’invecchiamento: 10 semplici consigli da inserire nella nostra routine quotidiana

Un’alimentazione varia e sana, basata su cibi integrali e colorati, uno stile di vita attivo, efficaci sistemi di gestione dello stress, una buona igiene del sonno e, non da ultimo, una beauty routine personalizzata in base alla tipologia e alle esigenze della nostra pelle, ancor meglio se coadiuvata da trattamenti estetici in grado di ridurre i segni del tempo: prevenire l’invecchiamento richiede una strategia olistica e ben pianificata, che unisca in maniera sinergica la cura della mente e del corpo, andando a riequilibrare i danni fisici e cognitivi dettati dall’invecchiamento.

Qui una lista di 10 consigli per prenderci cura al meglio del nostro organismo e rallentare gli effetti del passare degli anni, ricordando comunque l’importanza di avere aspettative realistiche e, soprattutto, tanta costanza e una buona dose di pazienza se si desiderano ottenere risultati concreti e duraturi nel tempo.

1. Privilegiare un’alimentazione ricca di cibi integrali e colorati

Il primo, e forse più importante, accorgimento per una vita lunga e in salute è quello di curare la nostra alimentazione, privilegiando in particolare modo il consumo di cibi “interi” e poco processati, come frutta e verdura (meglio se colorata e di stagione, in quanto più ricca di preziosi fitonutrienti), legumi e cereali (meglio se integrali in quanto dal più alto contenuto di fibra, una delle nostre migliori alleate nel favorire il corretto funzionamento dell’apparato digerente e per favorire il senso di sazietà, cosa particolarmente utile per contrastare il fisiologico aumento di peso che si verifica con l’aumentare dell’età, specialmente nelle donne), tutti alimenti che presentano un elevato contenuto di antiossidanti, sostanze essenziali per il corretto funzionamento del nostro organismo e per contrastare lo stress ossidativo provocato dall’azione dei radicali liberi, tra i principali responsabili dell’invecchiamento cellulare. Per lo stesso motivo andrebbero evitati i grassi saturi, contenuti in carne rossa, formaggi grassi, burro e strutto, e privilegiate invece le fonti di grassi “buoni” quali noci, semi, avocado e olio extra-vergine di oliva.

2. Idratarsi correttamente

Al tempo stesso, è altrettanto importante assicurarsi di mantenere una corretta idratazione. Bere almeno 2 litri d’acqua al giorno aiuta a mantenere la pelle del viso più idratata e rimpolpata, favorisce la digestione e aiuta a eliminare le tossine dal corpo, che possono danneggiare le cellule e accelerare l’invecchiamento.

Senza contare che assumere un adeguato quantitativo di acqua aiuta a fluidificare il sangue, migliorando la circolazione. Di riflesso, una buona circolazione assicura che i nutrienti e l’ossigeno vengono trasportati efficacemente a tutte le cellule del corpo, sostenendo la salute generale e rallentando i segni dell’invecchiamento. Al contrario, uno stato di disidratazione, specie se prolungato nel tempo, può influenzare negativamente la funzione cognitiva, causando problemi di memoria e concentrazione. Ecco perché mantenere il cervello ben idratato è essenziale anche per preservare le capacità cognitive nel tempo.

Un buon trucco per riuscire a bere di più, specialmente se il pensiero di consumare della semplice acqua non è particolarmente invitante, mantenendo al contempo sotto controllo il consumo di zuccheri e calorie in eccesso, che abbondano in soft drink e bevande zuccherate, è quello di privilegiare tisane a base di erbe naturali, meglio ancora se realizzate con ingredienti depurativi e disintossicanti quali tarassaco, betulla, ortica e bardana, o acqua aromatizzata con foglie di menta, fettine di arancia e limone, pezzi di frutta, e chi più ne ha più ne metta (consigliatissima per l’estate è la combinazione fragole, basilico e rondelle di cetrioli).

3. Praticare attività fisica, integrando i pesi nella routine di allenamento

Praticare attività fisica in maniera regolare (gli esperti consigliano almeno 3-4 volte a settimana) è altresì essenziale per rallentare il processo di invecchiamento, in particolare aumentando l’ossigenazione delle cellule, aiutando a mantenere un peso sano, preservando la densità ossea, mantenendo una buona mobilità articolare e, cosa non meno importante, migliorando le capacità cognitive e contribuendo a combattere lo stress, uno dei grandi “acceleratori” dell’invecchiamento.

Tra le varie forme di esercizio, sia le attività aerobiche, come corsa, camminata e ciclismo, che quelle di resistenza offrono numerosi benefici specifici. In particolare, il sollevamento pesi o allenamento di resistenza, svolge un ruolo fondamentale nel mantenere un corpo più giovane e vitale. Con l’avanzare dell’età, infatti, è comune sperimentare una certaperdita di massa muscolare, nota come sarcopenia. Il sollevamento pesi aiuta a contrastare questa perdita aumentando la forza e la massa muscolare. A loro volta, muscoli più forti non solo migliorano l’aspetto fisico, ma supportano anche le articolazioni e la mobilità.

Al tempo stesso, l’allenamento con i pesi – ancor meglio se svolto in modalità total body– stimola le ossa, contribuendo ad aumentare la densità ossea. Questo è particolarmente importante per prevenire l’osteoporosi e ridurre il rischio di fratture, che diventano più comuni con l’età. Infine, aumentare la massa muscolare attraverso il sollevamento pesi accelera il metabolismo, poiché i muscoli bruciano più calorie a riposo rispetto al tessuto adiposo. Come sappiamo, un metabolismo più efficiente aiuta a mantenere un peso corporeo sano e a prevenire l’accumulo di grasso!

4. Dormire abbastanza e bene

Dormire almeno 7-8 ore per notte non solo aiuta a sentirsi riposati e vigili, ma ha anche un impatto significativo sul rallentamento dei normali processi di invecchiamento, sia da un punto di vista fisiologico che estetico (d’altronde il “beauty sleep” è da sempre uno dei consigli di bellezza più diffusi tra le star hollywoodiane).

Durante il sonno, infatti, il corpo entra in una fase di rigenerazione e riparazione, le cellule si replicano e riparano i danni subiti durante il giorno, inclusi quelli causati dallo stress ossidativo e dall’esposizione ai raggi UV. Questo processo è essenziale per mantenere la pelle elastica e ridurre la comparsa di rughe e linee sottili e dunque avere un viso più luminoso e disteso.Senza contare che durante le fasi profonde del sonno, il corpo rilascia il cosiddetto ormone della crescita umano o ormone somatotropo, fondamentale -come suggerisce il nome stesso- per la crescita, la riparazione e la rigenerazione dei tessuti, e dunque per mantenere una buona massa muscolare e densità ossea, due elementi cruciali per invecchiare bene e in salute.

Infine, il sonno è essenziale per la funzione cerebrale: durante il sonno, il cervello elimina le tossine accumulate durante il giorno, consolidando la memoria e migliorando l’apprendimento. Un sonno ristoratore e di qualità è dunque uno dei nostri migliori alleati nel mantenere alti i livelli di concentrazione, la creatività e la capacità di risolvere problemi e gestire lo stress della vita quotidiana!Ottimi consigli per migliorare la qualità del sonno sono mantenere una routine regolare, evitare l’uso di dispositivi elettronici prima di andare a letto e creare un ambiente tranquillo e rilassante nella camera da letto. Inoltre, tecniche di gestione dello stress come la meditazione, lo yoga o la respirazione profonda possono aiutare a mantenere un aspetto giovane e sano.

5. Tenere sotto controllo i livelli di stress

Come descritto nel punto precedente, lo stress cronico è uno dei principali fattori in grado di accelerare il naturale processo di invecchiamento, provocando effetti che potremmo descrivere come “devastanti” sia sul corpo che sulla mente.In particolare, elevati livelli di stress possono portare a una serie di problemi di salute, tra cui malattie cardiovascolari, diabete, disturbi del sonno (come sappiamo un sonno ristoratore è importantissimo per restare giovani più a lungo), nonché diverse malattie autoimmuni.

Inoltre, aumentando la produzione di radicali liberi nel corpo, lo stress può influenzare negativamente l’aspetto della pelle, accelerando la comparsa di rughe e altri segni di invecchiamento attraverso complicati processi di ossidazione/degenerazione cellulare.Tra le tecniche di rilassamento più efficaci per mantenere sotto controllo i livelli di stress troviamo sicuramente la meditazione, la mindfulness (una pratica che ci permette di radicarci nel momento presente), il journaling (ovvero la scrittura di un diario su cui appuntare le nostre emozioni, sensazioni e paure, cosa che ci aiuta a metterle in prospettiva e trovando soluzioni alternative ai problemi che ci affliggono), la respirazione profonda, lo yoga e, per l’appunto, l’attività fisica.

6. Limitare il consumo di alcool

Un consumo eccessivo di alcool può avere effetti dannosi su molteplici sistemi del corpo, promuovendo sia in maniera diretta che indiretta il processo di invecchiamento. In primo luogo, l’alcool è un potente diuretico, il che significa che aumenta la produzione di urina, causando una perdita di liquidi ed elettroliti essenziali. A sua volta, la disidratazione causata dall’alcool rende la pelle secca, opaca e meno elastica, e dunque più suscettibile alla formazione di rughe e linee sottili, accelerando così l’invecchiamento cutaneo. Da non sottovalutare è anche la produzione di radicali liberi, ovvero molecole instabili che danneggiano le cellule, le proteine e il DNA, causata dal metabolismo dell’alcool all’interno del fegato.

Inoltre, l’infiammazione cronica derivante da un elevato consumo di bevande alcoliche è collegata a molti disturbi legate all’invecchiamento, come malattie cardiovascolari e neurodegenerative, artrite e problemi muscolari -in altre parole, può accelerare il deterioramento dei tessuti e degli organi, contribuendo all’invecchiamento precoce.Ecco perché il consiglio è quello di limitare il consumo di queste bevande ad alcuni bicchieri a settimana, privilegiando quelle a basso contenuto alcoolico, o optando per del buon vino rosso sardo, come il cannonau; ricco di tannini, preziose sostanze antiossidanti, o sperimentando con diversi mocktails e bevande analcoliche (oggi possiamo trovare in commercio diverse tipologie di vini e cocktail completamente privi di alcool, ma dal sapore pressochè analogo alle bevande originali).

7. Dire addio alle sigarette

Smettere di fumare è una delle migliori decisioni che possiamo prendere non solo per la nostra salute, ma anche per preservare la nostra naturale bellezza.Le sostanze chimiche presenti nel fumo di sigaretta danneggiano infatti il collagene e l’elastina, le proteine che mantengono la pelle elastica e giovane, provocando le temutissime rughe e l’ancora più temuto rilassamento cutaneo, particolarmente intorno alla bocca e agli occhi, che conferisce al volto un aspetto più stanco e vecchio.Al pari di alcol, stress e di una cattiva alimentazione, anche il fumo aumenta la produzione di radicali liberi, molecole instabili che danneggiano le cellule, contribuendo all’invecchiamento precoce della pelle e a malattie croniche come il cancro e le malattie cardiovascolari. A questo si aggiunge il fatto che la nicotina provoca la costrizione dei vasi sanguigni, riducendo il flusso sanguigno alla pelle e agli altri organi, e dunque l’apporto di nutrienti essenziali e ossigeno, essenziali per una pelle fresca e luminosa.

8. Adottare una buona skin care routine

La lotta contro i segni del tempo passa anche attraverso una buona skin care, personalizzata in base alle esigenze delle diverse tipologie di pelle (grassa, secca, mista, o a tendenza acneica) e delle problematiche individuali.

Ad ogni modo, esistono delle regole generali che possono aiutarci a preservare il tono e la luminosità della nostra barriera cutanea, tra cui fare attenzione a rimuovere impurità e residui di trucco dalla pelle mattina e sera, utilizzando un detergente delicato ed evitando l’acqua troppo calda, che potrebbe altrimenti eliminare gli oli naturali della pelle, rendendola secca e sensibile.

Lo stesso vale idratazione della pelle, da effettuare utilizzando preferibilmente prodotti privi di sostanze chimiche aggressive e ricchi di antiossidanti e ingredienti attivi come acido ialuronico, retinolo o peptidi, in base alle specifiche problematiche della pelle. Inoltre, durante la notte, la pelle si rigenera: ecco perché è bene utilizzare creme e trattamenti anti-age volti a stimolare il turnover cellulare, che ci faranno svegliare con un viso più compatto e rimpolpato.

9. Applicare con regolarità la protezione solare

Una buona skincare non può portare i risultati sperati senza un’adeguata protezione contro i raggi solari, tra i principali responsabili di invecchiamento precoce e dunque di rughe e lassità cutanee, nonché della comparsa di macchie brune e rossori.La nostra migliore alleata in tal senso è la crema solare, meglio se con protezione ad ampio spettro (dunque che protegga sia contro i raggi UVA che contro gli UVB) da stendere abbondantemente (circa 2 milligrammi di crema solare per ogni centimetro quadrato di pelle) ogni mattina, anche nei giorni nuvolosi o in inverno. Questa dovrà essere riapplicata ogni due ore, specialmente se trascorriamo molto tempo all’aperto o dopo esserci tuffati in acqua o aver sudato molto.

10. Sperimentare con diversi trattamenti estetici non invasivi

Ciliegina sulla torta di una routine mirata a rallentare l’invecchiamento e, più in generale, a curare il benessere di mente e corpo sono i trattamenti estetici non invasivi, come la Carboxytherapy, che attraverso la somministrazione di CO2 è molto efficace nel ridurre la cosiddetta “buccia d’arancia”, la metodologia Sofwave, ottima nel risollevare i tessuti e migliorare tono e compattezza della pelle senza il bisogno del bisturi, l’ossigenoterapia, che consiste nell’utilizzo di un flusso di ossigeno allo stato gassoso per donare tono ed elasticità alla pelle, attenuare piccole rughe e rendere le macchie solari risultano meno evidenti, donando al volto un meraviglioso effetto glowy e, ultima ma non per importanza, il rivoluzionario trattamento Body Release, cavallo di battaglia della ricca offerta di trattamenti estetici della prestigiosa Acquaforte Thalasso & Spa ospitata negli spazi di Forte Village, pluripremiato resort affacciato su alcune delle spiagge più belle di Santa Margherita di Pula, nel Sud Sardegna, un trattamento olistico che combina diverse tecniche per alleviare le tensioni muscolari e migliorare la mobilità del corpo, ringiovanendo così il corpo.

Ritrovare la giovinezza con il Body Release, il trattamento rivoluzionario della dottoressa Joanna Hakimova

Da sempre all’avanguardia nel campo dei trattamenti estetici e terapeutici, l’Acquaforte Thalasso Spa di Forte Village, oasi di pace e benessere situata nel verde della macchia mediterranea sarda, propone una vasta gamma di trattamenti estetici in grado di armonizzare il benessere di corpo e mente e rallentare il fisiologico processo di invecchiamento.

Tra i più consigliati per rallentare il trascorrere del tempo vi sono non solo i sempreverde crioterapiafangoterapia talassoterapia, ma anche l’innovativo Body Release, un trattamento messo a punto dalla dottoressa Joanna Hakimova -inserita dalla prestigiosa rivista Elle nella top five delle facialist più famose al mondo- e volto a migliorare la mobilità articolare e la funzionalità muscolare, risolvendo al contempo diverse problematiche degenerative dei tessuti che creano disfunzioni posturali e di movimento. Il risultato è non solo un allentamento del naturale processo d’invecchiamento, ma anche una maggior produzione di collagene, elastina ed acido ialuronico, tre sostanze fondamentali per garantire la corretta funzionalità di muscoli, tendini e legamenti.

Il trattamento si basa su una serie tecniche complementari, tra cui massaggi miofasciali, muscolari, linfodrenanti, articolari e massoterapiche, che lavorano in contemporanea sul tessuto muscolare, fasciale, sottocutaneo, e sul sistema linfatico, esplicando tra le altre cose anche un’importante azione detossinante e normalizzante di fegato, stomaco e intestino.

In poche parole, un sacro Graal per chi desidera migliorare il proprio stato di benessere generale e prevenire alcune delle problematiche più comuni legate all’avanzare dell’età in modo del tutto sicuro e senza controindicazioni (si tratta infatti di un trattamento del tutto non invasivo).

Ogni seduta ha un costo variabile che va dai 100 ai 150 euro, e può essere prenotata chiamando il numero +39 0709218818, o scrivendo una mail a holiday@fortevillage.com.

Vuoi attenuare i segni del tempo e trascorrere una vacanza da sogno in un vero paradiso? Prenota il tuo soggiorno al Forte Village Resort in Sardegna

You May Also Like

Sofwave: che cos’è e come funziona il lifting non chirurgico?

Sofwave: che cos’è e come funziona il lifting non chirurgico?

Perimenopausa, menopausa e menopausa conclamata: come affrontare le tre fasi

Perimenopausa, menopausa e menopausa conclamata: come affrontare le tre fasi

Ossigenoterapia al viso: come funziona e quali sono benefici

Ossigenoterapia al viso: come funziona e quali sono benefici

10 consigli per prepararsi alle feste e restare in forma

10 consigli per prepararsi alle feste e restare in forma

Questo sito utilizza Cookies per migliorare l'esperienza. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi