Anti aging, come funziona: proprietà e segreti dei trattamenti

Anti aging: a cosa serve e quali sono gli obiettivi della nuova scienza medica

Anti aging significa letteralmente “anti età” ed è un termine che si riferisce a un tipo di medicina preventiva che non punta alla longevità ma al vivere meglio.

L’anti aging è una scienza medica che sfrutta le avanzate tecnologie scientifiche e le nuove conoscenze in campo genetico e farmacologico per scoprire, prevenire, trattare e rallentare l’invecchiamento dell’organismo, migliorando la qualità della vita. Inoltre, integra diverse discipline tra cui biologia molecolare, genetica, fisiologia, nutrizione, biochimica, endocrinologia, psicofisiologia e scienze motorie.

Ciò non significa che la medicina anti aging si pone come un’alternativa alla medicina convenzionale. L’obiettivo, infatti, non è la cura della patologia in fase acuta ma l’identificazione, attraverso diagnosi precoci, degli squilibri, disfunzioni e disordini che determinano l’insorgere di tutte quelle malattie legate all’avanzare dell’età.

È importante sottolineare che questo tipo di medicina non deve essere confusa con la medicina estetica poiché lo scopo dei trattamenti non è risolvere solo i problemi connessi all’invecchiamento cutaneo di una determinata regione corporea, ma migliorare la salute e l’equilibrio di tutto il corpo.

Secondo la medicina anti aging non esiste invecchiamento senza degenerazione e su questo processo fisio-patologico si può intervenire per ridurre il rischio legato al possibile sviluppo di malattie cronico-degenerative, come tumori, diabete, ipertensione, osteoporosi, osteoartrite, Alzheimer e malattie autoimmunitarie, che colpiscono circa il 90% degli adulti.

Per ridurre i danni cellulari causati dall’avanzare dell’età e ottenere risultati reali e soprattutto durevoli nel tempo è necessaria un’attenzione costante e continua verso alla propria salute fin da giovani. Lo spiega bene Filippo Ongaro, medico esperto in medicina anti aging e funzionale, benessere, nutrizione e miglioramento delle prestazioni, che per dimostrare l’importanza della medicina anti aging ricorre agli assi cartesiani: “Se dovessimo rappresentare la curva dell’invecchiamento umano, con assi cartesiani X per il numero degli anni e Y per la salute, normalmente dovremmo tracciare un triangolo con apice tra 25-30 anni. Grazie alla medicina anti aging quella punta si può appiattire fino ad arrivare a raffigurare un rettangolo e questo sta a significare che possiamo cominciare il declino, dal punto di vista della salute, ben oltre la soglia dei 30 anni”.

Nata in America negli anni 2000, la medicina anti aging è legata a doppio filo alla medicina spaziale il cui obiettivo principale è il miglioramento della funzionalità e delle prestazioni dell’organismo attraverso lo studio dei meccanismi di adattamento all’ambiente spaziale.

Anti aging: i principi della medicina anti-invecchiamento e i benefici dei trattamenti

La medicina anti aging non si occupa solo di estetica ma anche di endrocrinologia, nutrigenetica, genetica, integrazioni alimentari, stress ossidativo e cellule staminali.

È un tipo di medicina che si pone l’obiettivo di prevenire il declino dell’organismo umano e migliorare la qualità della vita rallentando lo sviluppo dei processi biologici e metabolici responsabili dell’invecchiamento.

Le colonne portanti su cui si basa la medicina anti-invecchiamento sono le 4P, ovvero:

  1. Predizione: grazie ai test genetici è possibile conoscere le predisposizioni di un individuo, predire il possibile sviluppo di una patologia e intervenire sui meccanismi di rigenerazione cellulare.
  2. Prevenzione: anticipare lo sviluppo di una malattia e migliorare il benessere psicofisico.
  3. Personalizzazione: adottare un approccio terapeutico personalizzato ed elaborare una strategia anti-invecchiamento studiata su misura del singolo individuo.
  4. Partecipazione: cuore del percorso di personalizzazione è il rapporto di collaborazione tra medico e paziente.

Non si può arrestare il processo fisiologico dell’invecchiamento ma è possibile rallentarlo attraverso l’adozione di alcune abitudini di vita che sono alla base dei trattamenti anti aging:

  • alimentazione sana ed equilibrata
  • integrazione nutrizionale con nutraceutici e fitoterapici
  • attività fisica regolare e costante
  • limitare lo stress e imparare a gestirlo praticando meditazione, Hatha yoga, Vinyasa yoga o Ashtanga yoga
  • attivare il rinnovamento cellulare con trattamenti, come crioterapia, peeling, microdermoabrasione, ossigenoterapia estetica, weight loss e talassoterapia, utili a migliorare la salute e l’aspetto di corpo e pelle
  • proteggere adeguatamente la pelle utilizzando prodotti cosmetici adatti all’età

Ecco quali sono i benefici della medicina anti-invecchiamento:

  • rafforza il sistema immunitario
  • previene l’invecchiamento cutaneo e attenua le rughe
  • previene patologie cardiovascolari e neurodegenerative
  • migliora la tonicità della pelle
  • riduce la massa grassa e aumenta quella magra
  • aumenta l’energia, la resistenza fisica, la libido, la memoria e la capacità di concentrazione
  • migliora la capacità di controllo dello stress, la qualità del sonno, l’umore e la vita sessuale.

Vuoi scoprire i benefici dei trattamenti anti aging e vivere una vacanza da sogno in un vero paradiso? Scopri il Forte Village Resort in Sardegna. 

You May Also Like

quali sono le caratteristiche del pilates

Pilates: che cos’è e quali sono i benefici 

massaggio ayurvedico

Abhyangha: il massaggio Ayurvedico che aiuta a ritrovare il benessere 

Origine e storia della tisana: i benefici per corpo e mente

Massaggio shiatsu: che cos’è e quali sono i benefici

Questo sito utilizza Cookies per migliorare l'esperienza. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi