gentle hatha o yoga gentile

Gentle Hatha: che cos’è e dove praticarlo

Gentle Hatha: i segreti dello yoga gentile

Lo Gentle Hatha è un approccio dolce alla disciplina dello yoga che permette di raggiungere il perfetto equilibrio tra corpo e mente per vivere in armonia con sé stessi e con gli altri.

L’aggettivo inglese gentle, che in italiano significa “gentile”, associato alla pratica yogica indica una disciplina che non esalta lo sforzo fisico o l’estrema flessibilità, ma si concentra sullo stretching, la respirazione, il controllo del corpo e la pace della mente. 

Ideale per ogni tipo di preparazione, lo Gentle Hatha Yoga è uno stile più delicato rispetto allo Hatha Yoga, il più famoso e praticato in Occidente, e attraverso gli esercizi, eseguiti seguendo il proprio ritmo e senza sforzi, insegna ad entrare in sintonia con il proprio corpo e respiro. Più nel dettaglio, lo yoga gentile unisce una sequenza di posture rilassanti alla pratica della meditazione, dedicando ampio spazio allo stretching e alle posizioni sedute allo scopo di allentare la tensione muscolare e la rigidità delle articolazioni. 

Nello Gentle Hatha le variazioni degli asana sono accessibili a tutti e questo lo rende uno stile adatto ai principiati, alle persone anziane o con mobilità ridotta, alle donne incinte e a tutti coloro che, a causa di particolari rigidità, tensioni muscolari, traumi alla colonna vertebrale o alle articolazioni, sentono il bisogno di rilassarsi ed entrare in contatto con il proprio corpo per recuperare uno stato di completo benessere. In generale, lo yoga dolce è perfetto per chiunque vuole staccare la spina dalle tensioni quotidiane e sperimentare un tipo di pratica lenta e meditativa.

Stili e benefici dello Gentle Hatha yoga: ecco perché praticarlo

Esistono diversi tipi di yoga gentile e tra questi i più conosciuti sono:

  1. Integral Yoga: è una pratica di Hatha Yoga dolce portata in Occidente dal maestro Sri Swami Satchidananda e include esercizi di respirazione, canto e kriya (tecniche di meditazione avanzate);
  2. Kripalu Yoga: prende il nome dal maestro indiano Swami Kripalu i cui insegnamenti furono introdotti in Occidente dal discepolo yogi Amrit Desai che fondò nel 1974 il Kripalu Center nel Massachussets. Al centro del Kripalu Yoga c’è la trasformazione spirituale che si può raggiungere attraverso la meditazione, il lavoro sul respiro e la consapevolezza del proprio corpo;
  3. Sivananda Yoga: arrivato in Occidente grazie al maestro Swami Vishnudevananda, lo yoga Sivananda si basa su cinque elementi considerati indispensabili per la salute e la crescita spirituale: la pratica dolce delle posture, la corretta respirazione, il rilassamento del corpo e dello spirito, il pensiero positivo alimentato dalla meditazione e una dieta esclusivamente vegetariana;
  4. Yin Yoga: si ispira al concetto taoista di yin e yang, ovvero l’equilibrio opposto tra le forze della natura, e insegna a rilassare il corpo, calmare le emozioni e stimolare il flusso energetico dei meridiani (Nadi). La pratica dello Yin Yoga agisce sul tessuto connettivo profondo (legamenti, tendini, cartilagine ed ossa) contrapponendosi a quella di stili più dinamici (yang), come l’Ashtanga yoga o l’Iyengar Yoga, che si focalizzano sull’allungamento dei muscoli;
  5. Restorative Yoga: è una pratica meditativa che permette di calmare la mente e rilassare il corpo attraverso posture riposanti, semplici allungamenti e leggere torsioni. Il Restorative Yoga è una “ginnastica passiva” caratterizzata da brevi sessioni in cui è previsto l’uso di particolari strumenti, come i blocchi da yoga, il bolster (cuscino lungo) e la cintura elastica;
  6. Chair Yoga: nello “yoga della sedia” asana, meditazione e pranayama sono praticati da seduti al fine di alleviare le tensioni, migliorare la postura, diminuire i dolori alle articolazioni, tonificare il corpo, mantenere attiva la mente e ridurre lo stress. Il Chair Yoga è adatto a persone con ridotta mobilità o che svolgono un lavoro sedentario e può essere praticato ovunque: basta avere a disposizione una sedia robusta, priva di spigoli e senza braccioli.

Come tutti gli stili di yoga, anche lo Gentle Hatha assicura diversi benefici per la salute di chi lo pratica:

  1. Migliora la flessibilità muscolare, la postura, la respirazione e la qualità del sonno;
  2. Aiuta a prevenire contratture e stiramenti;
  3. Allevia i sintomi dell’artrite e potenzia la muscolatura;
  4. Riduce il dolore lombare e articolare;
  5. Abbassa la pressione arteriosa;
  6. Distende le tensioni fisiche, mentali ed emotive.

Dove praticare lo Gentle Hatha in Sardegna?

Lo splendido Parco Ayurvedico del Forte Village, pluripremiato resort circondato dalle acque cristalline del mare di Sardegna, è un luogo intimo e accogliente dove scoprire gli antichi rituali di bellezza ayurvedica e praticare Gentle Hatha Yoga.

Circondato da 50 ettari di stupendi giardini e affacciato sulla bianchissima costa meridionale sarda, il Forte Village è la destinazione ideale per una vacanza all’insegna del benessere per la mente, il corpo e l’anima. 

All’interno del resort dal lusso accessibile, infatti, in un’oasi immersa nel rigoglioso verde della macchia mediterranea, si trova l’Acquaforte Thalasso & Spa, un vero e proprio tempio del wellness, dove godere degli straordinari benefici del circuito talasso e ritrovare l’equilibrio psicofisico grazie alla pratica dello yoga, della meditazione e del pilates. Il meraviglioso giardino dell’Acquaforte ospita anche la Spa Privata pensata per chi vuole rilassarsi senza rinunciare alla propria privacy.

Relax e benessere, ma non solo: al Forte Village gli ospiti possono praticare il proprio sport preferito o mettersi alla prova con una nuova disciplina, fare shopping nelle boutique dei brand di moda più prestigiosi e scoprire le tendenze più interessanti della cucina nazionale e internazionale. Il resort, inoltre, propone differenti soluzioni di soggiorno pensate per rendere una vacanza in Sardegna davvero indimenticabile: dagli eleganti 8 hotel, a cinque e quattro stelle, alle raffinate suite fino alle 13 ville di lusso con servizi extra, come maggiordomo, chef o chaffeur.

Vuoi scoprire i benefici dello Gentle Hatha e vivere una vacanza da sogno in un vero paradiso? Scopri il Forte Village Resort in Sardegna

You May Also Like

Fangoterapia: i benefici per l'organismo

Fangoterapia: i benefici per l’organismo

Benessere e sostenibilità: come prendersi cura di sé e rispettare l'ambiente

Benessere e sostenibilità: come prendersi cura di sé e rispettare l’ambiente

trattamento ultherapy

Ultherapy: il rivoluzionario lifting non chirurgico

come preparare la pelle all'abbronzatura

Massaggio al miele e al sale: il trattamento esclusivo del Forte Village 

Questo sito utilizza Cookies per migliorare l'esperienza. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi