Vacanze sostenibili: 5 consigli per viaggiare in modo ecologico

Vacanze sostenibili: 5 consigli per viaggiare in modo ecologico

Che cosa sono le vacanze sostenibili? 

Le vacanze sostenibili sono un trend in continua ascesa. Scopri i nostri consigli per viaggiare in modo ecologico, rispettando l’ambiente e le persone.

L’arrivo delle vacanze, in particolare quelle estive, è uno dei momenti più attesi dell’anno, tuttavia è anche il periodo in cui aumenta la pressione ambientale. Organizzare vacanze sostenibili e rispettose dell’ambiente è possibile? La risposta è sì, turismo e responsabilità ambientale possono andare di pari passo: basti pensare agli itinerari ciclabili, ai percorsi nella natura e alle strutture eco-friendly diffuse in tutta Italia.

Scegliere di fare vacanze sostenibili e viaggiare in modo responsabile significa ridurre la propria impronta ecologica, rispettare le tradizioni e la cultura delle comunità che vivono nel luogo scelto come destinazione e preferire ristoranti che propongono menù a chilometro, valorizzano i prodotti locali e raccontano sapori e profumi della tradizione. In altre parole, viaggiare in modo green vuol dire prendersi cura dell’ambiente, rispettare le comunità locali e sostenerne l’economia, senza rinunciare al divertimento e al benessere, per vivere un’esperienza emotiva che sia davvero autentica, profonda e indimenticabile.

Non è un caso se la United Nations World Tourism Organization (UNWTO), agenzia specializzata delle Nazioni Unite che si occupa del coordinamento delle politiche turistiche e promuove lo sviluppo di un turismo responsabile, sostiene che il turismo sostenibile può essere definito come quella forma di turismo che “soddisfa i bisogni dei viaggiatori e delle regioni ospitanti e allo stesso tempo protegge e migliora le opportunità per il futuro.(…) I prodotti turistici sostenibili sono quelli che agiscono in armonia con l’ambiente, la comunità e le culture locali, in modo tale che essi siano i beneficiari e non le vittime dello sviluppo turistico”. 

Alla definizione fornita dalla UNWTO si aggiunge quella del Mibact (Ministero italiano per i beni e le attività culturali per il turismo) che nella sostenibilità individua una “strategia di sviluppo che ha l’obiettivo di tutelare il patrimonio umano, artistico, ambientale e culturale, divenuta motore delle economie avanzate”.

Per diventare viaggiatori responsabili, non danneggiare l’ambiente e i luoghi che si visitano, favorire uno sviluppo economico durevole e migliorare la qualità della vita dei residenti delle comunità locali, bastano pochi e semplici accorgimenti. Scopriamo insieme quali sono gli aspetti a cui prestare attenzione per viaggiare in modo ecologico ed essere sostenibili anche fuori casa.

Vacanze green: 5 consigli per un viaggio nel pieno rispetto dell’ambiente

Che sia per la voglia di esplorare nuovi posti oppure per il desiderio di staccare la spina e godersi un po’ di relax lontano dagli impegni della vita quotidiana, viaggiare per l’essere umano non è un lusso ma un’esigenza, un modo per crescere, ampliare i propri orizzonti, perdersi e poi ritrovarsi. Tutto questo si può fare in modo eco-friendly e responsabile. Come? Ecco cinque consigli per vacanze sostenibili, rispettose dell’ambiente e delle persone:

  1. Una volta raggiunta la destinazione delle tue vacanze scegli di muoverti a piedi o con mezzi amici dell’ambiente, come la bicicletta, per ridurre l’impatto degli spostamenti. In più, per la pausa pranzo e la cena preferisci ristoranti che propongono menù con prodotti locali, biologici e a km 0;
  2. Durante una giornata al mare oppure per un’escursione in montagna o una passeggiata tra le strade di piccoli borghi e città d’arte, evita di comprare bottigliette di plastica e scegli un’alternativa più ecologica: la borraccia termica. E all’ora dell’aperitivo chiedi al barman di non mettere la cannuccia nel tuo drink. Questo prodotto usa e getta, all’apparenza innocuo, inquina il mare e finisce nello stomaco di tartarughe e uccelli marini;
  3. In assenza di cestini per la spazzatura i rifiuti, naturalmente, non vanno abbandonati ma portati con sé e conferiti negli appositi contenitori. Inoltre, è consigliabile informarsi su come funziona la raccolta differenziata del luogo scelto come destinazione della propria vacanza;
  4. Sabbia, conchiglie, sassi e granelli di quarzo non sono souvenir e vanno lasciati al loro posto: prelevarli, infatti, significa alterare l’habitat costiero e l’equilibrio dell’ecosistema già messo a dura prova dall’inquinamento e dalla crisi climatica. Senza contare il fatto che depredare le spiagge è un reato e si rischiano sanzioni piuttosto salate. E se incontri una stella marina mentre sei in mare ammirala a distanza senza tirarla fuori dall’acqua per fare una foto perché i canali che attraversano il suo corpo possono essere ostruiti da bolle d’aria che ne provocano la morta per embolia anche a distanza di giorni. Le stelle marine vanno ammirate da lontano e non devono essere toccate per evitare che il contatto con le mani alteri la sostanza che ricopre il corpo dell’animale e gli permette di respirare;
  5. Scegli strutture sostenibili come il Forte Village, pluripremiato resort circondato dallo splendido mare di Sardegna, un modello di ricettività sostenibile, capace di tutelare le risorse del territorio e in grado di dialogare con le persone che lo abitano. We are green è la sintesi perfetta dell’anima del Forte Village Resort che punta sul risparmio energetico, la raccolta differenziata, la tutela della biodiversità e l’attenzione al consumo dell’acqua, all’impronta ecologica, al cibo e alle bevande.

Vuoi vivere una vacanza da sogno in un vero paradiso nel segno della sostenibilità? Scopri il Forte Village Resort in Sardegna

You May Also Like

Cattedrale di San Pantaleo: una delle chiese medievali più importanti della Sardegna

Cattedrale di San Pantaleo: una delle chiese medievali più importanti della Sardegnaa

Santuario di Santa Vittoria: una testimonianza della Sardegna nuragica

Santuario di Santa Vittoria: una testimonianza della Sardegna nuragica

Miele sardo: segreti e proprietà di un superfood

Miele sardo: segreti e proprietà di un superfood

Parco archeologico di Pranu Muttedu: la Stonehenge del Mediterraneo

Parco archeologico di Pranu Muttedu: la Stonehenge del Mediterraneo

Questo sito utilizza Cookies per migliorare l'esperienza. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi